Notizie
La solita storia.
Giovedì 19 Maggio 2011 21:20

 

Dietro seganalazione di qualche amico mi accingo a fare qualche chiarimento.

Su un forum si dicono delle inesattezze.E' un periodo chi mi si attribuiscono cose che non ho mai detto.

Cosi dico che non c'e' nessuna ricetta segreta nei trattamenti applicati, solo una determinata meticolosita' che sta restituendo valori decisamente buoni nei trattamenti, cosi, fino ad ora lo standard dei trattamenti per le ultime collaborazioni e per il Carthago e' grano austenitico g10. Ora sto lavorando con nuove officine per avere come standard un grano austenitico g11, già presente sul Knife Research Legion. La Ditta mi ha autorizzato a postare le immagini sotto.

Queste le micrografie. Gli addetti ai lavori possono verificare il grano autenitico lasciato dall'analista a G11.1  ottenuto su acciaio convenzionale.

Ci sono anche altre cose che puntualmente si ripetono, messe in piedi dai soliti personaggi che non fanno altro che parlare, non facendo vedere nulla di piu', compresi gli addetti al settore. Cosi mi ritrovo a dimostrare le cose che sostengo, cosa che invece questi non fanno. E' molto piu' facile parlare e dire che il G11,1 e' inventato.

Altro. Il tizio in questione ha gia' dimenticato che nel lontano 2003 avevo introdotto nella coltelleria certi tipi di acciaio. Per il resto non sono il tipo da fare un coltello per ogni frammento di acciaio che trovo nei rimasugli per poi dire l'ho utilizzato prima degli altri.  Oppure mi si critica la mia scarsa padronanza dell'inglese per le diciture di intaglio mentre chi solleva questa cosa era un fervido sostenitore della frattura duttile a 57 hrc. Non so quale delle cose sia piu' grave precisando che chi sosteneva la seconda e' un addetto al settore.

Ora visto che c'è un coltello sotto naftalina  al quale l'addetto ai lavori ha collaborato, sarebbe ora di vedere qualche micrografia. Cosi da verificare se chi parla tanto sappia fare di meglio.

Certo sarebbe grottesco vedere un risultato inferiore. Non per il dato in se, un grano autenitico piu' basso, tipo 7/8/9 funge comunque allo scopo. Da un addetto ai lavori che parla tanto dovremmo aspettarci di piu'. O sbaglio?

 
Un progetto che non verra mai fatto.

Tempo fa mi e' venuta l'idea di far prototipare qualcosa. Un coltello che funzionasse senza costare tanto e restasse efficace, funzionale e anche gradevole da vedere.

Cosi ho fatto un disegno molto semplice una via di mezzo tra un "bushcraft" ed un coltello da bistecca.  Una forma familiare  che lo rende fruibile a tutti.

I materiali utilizzati sono faceilmente reperibili nei formati adatti alla produzione. Si e' optato per fissare le guancette per i rivetti  al posto delle viti che spesso devono essere realizzate su disegno. L'acciao è l' L2 (1070 con qualche alligante in più) e micarta per l'impugnatura che 'e stata lucidata per una maggiore estetica.

Il coltello e' misura totalmente 22.7 mm dei quali 11.5 di lama. Quest'ultima è sufficente spessa ,  4.4 mm cosi da poter fare anche lavoretti più pesanti.


bush

Ultimo aggiornamento Martedì 05 Luglio 2011 21:23
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 Succ. > Fine >>

Pagina 3 di 3